Pulizia e piccole manutenzioni in bagno

Trucchi e suggerimenti per un bagno sempre in perfetta efficienza

Categoria › Lettura: 6 minuti

I buoni propositi per il nuovo anno possono darti la spinta per dedicarti a quei piccoli interventi di pulizia e manutenzione del bagno che hai sempre rimandato.

Qui di seguito troverai una pratica e semplice guida che ti aiuterà a tenere il bagno in perfetta efficienza; si tratta di facili interventi fai da-te, ma in caso di difficoltà non esitare a rivolgerti al tuo idraulico o manutentore di fiducia, anche solo per un consiglio.

Sommario

Sostituire il flessibile della doccia o vasca da bagno

Molti dei flessibili per doccia di moderna fabbricazione sono resistenti e ben costruiti ma può capitare che, con il tempo e l’utilizzo, si usurino, fino a rompersi. La sostituzione del flessibile è, per fortuna, un’operazione semplice che puoi compiere senza l’aiuto di un esperto.

La prima cosa da fare sarà procurarti il pezzo di ricambio: per sicurezza puoi recarti da un rivenditore con il vecchio flessibile e chiederne uno uguale o compatibile. Nei punti vendita Delò per esempio troverai sempre un esperto pronto ad aiutarti e, se lo desideri, a darti qualche consiglio pratico sull’installazione.

Per togliere il vecchio tubo flessibile doccia e installare il nuovo sarà necessaria solo una chiave inglese o una pinza, magari a pappagallo come quelle usate dagli idraulici, per svitare e riavvitare la ghiera vicino al rubinetto. Tra la pinza e il flessibile frapponi uno straccio, per proteggere la cromatura. Controlla anche le guarnizioni ai due estremi del flessibile e, se troppo usurate, sostituiscile (spesso sono incluse nella confezione del nuovo). Se invece ti sembrano ancora buone, puoi semplicemente pulirle con aceto bianco e acqua corrente.

delo blogpost pulire il bagno - ricambio tubo flessibile doccia

Flessibile doccia - ricambio

Saliscendi doccia bloccato o scorre a fatica?

Il flessibile è anche una delle componenti principale delle docce con saliscendi e i semplici passi descritti nel paragrafo precedente sono validi per garantire un perfetto flusso dell’acqua.

Oltre al flessibile, il saliscendi è composto da una doccetta e dall’asta utile per regolare l’altezza della doccetta stessa. Entrambi questi componenti dovrebbero essere puliti regolarmente perché soggetti alla formazione del calcare. In particolare, sull’asta la formazione di residui calcarei, oltre a essere antiestetica, potrebbe impedire il corretto scorrimento della doccetta e quindi la regolazione dell’altezza: per prevenire questo inconveniente, dopo la doccia ti consigliamo di prendere l’abitudine di asciugare l’asta o, in caso di macchie già presenti, il semplice, consueto ed ecologico rimedio anticalcare: pulire con una spugna imbevuta di aceto bianco, sciacquare e asciugare.

Il saliscendi dà ancora problemi o preferisci cambiarlo? Puoi sostituirlo con uno dei tanti modelli di saliscendi Delò, che si adattano a ogni stile e sono solidi e duraturi, come tutti i prodotti di questo marchio italiano.

delo blogpost pulire il bagno - asta doccia

Delò Crystal - set saliscendi - codice 1323001

Delò Crystal - set saliscendi

Pulire la piletta del lavabo

La piletta del lavandino è particolarmente soggetta a incrostazioni e a raccogliere sporco, per questo la sua pulizia non è un passaggio trascurabile per avere un bagno splendente. Essendo realizzata in materiale cromato, è importante pulirla senza usare agenti particolarmente aggressivi, a meno che non ce ne sia davvero bisogno. Una pulizia frequente è di solito sufficiente per preservarla nel tempo in perfetto stato.

Come per molti altri lavori casalinghi, e nel bagno in particolare, il bicarbonato è spesso uno dei tuoi migliori aiutanti. Chiudi il tappo della piletta, mettici sopra un paio di cucchiai di bicarbonato, aggiungi un po' d’acqua e strofina con una spugna non abrasiva. Infine sciacqua con abbondante acqua calda: la pulizia sarà perfetta, aiuterai lo scarico a rimanere più libero (a meno che non ci siano ostacoli importanti a bloccarne la funzione) e potrai anche eliminare i cattivi odori, senza inquinare.

delo blogpost pulire il bagno - piletta lavabo

delo blogpost - pulire la muffa - bottiglia aceto

Sbloccare il tappo del lavandino o del bidet incastrato

Un altro inconveniente comune e piuttosto fastidioso è il tappo salterello del lavandino o del bidet che si incastra e non vuole saperne di sollevarsi.

Il primo tentativo che tutti abbiamo fatto almeno una volta è quello di cercare di sollevarlo con un cacciavite piatto ma questa operazione, oltre a rischiare di danneggiare la guarnizione e di graffiare le superfici, molte volte si rivela anche non efficace.

Avresti mai pensato che per sbloccare il tappo salterello fosse sufficiente attingere dai giochi dei più piccoli? Pongo o piccole ventose, anche giocattolo, possono essere una valida e semplice soluzione al problema, il video qui sotto ti mostra come fare...

Pulire il soffione della doccia

Gli ugelli dei soffioni doccia e delle doccette possono intasarsi facilmente, soprattutto se l’acqua della tua zona è piuttosto dura (ovvero contiene un elevato residuo di calcare). Puoi pulire il soffione della doccia con uno spazzolino da denti imbevuto di aceto ma la soluzione definitiva è dotarsi di un soffione con tecnologia anticalcare, come molti dei prodotti Delò tra cui il soffione a muro con cascata, o il soffione Round e tutta la linea delle doccette.

Se il soffione doccia è particolarmente incrostato, puoi provare anche così: munisciti di un sacchetto di plastica (quelli per i surgelati sono perfetti), un elastico e dell'aceto bianco. Riempi per un terzo il sacchetto con una miscela al 50% di acqua fredda e aceto, posizionalo sul soffione in modo che gli ugelli siano immersi e chiudi il sacchetto con l'elastico. Lascialo a mollo tutta la notte, il giorno seguente togli il sacchetto, passa lo spazzolino per eliminare ogni residuo, aziona l’acqua calda e asciuga con un panno: vedrai che gli ugelli saranno liberi e il soffione perfettamente efficiente.

delo blogpost pulire il bagno - soffione doccia

Come togliere il calcare dalle superfici del bagno

Il problema più annoso di tutte le superfici del bagno: il calcare.

Il calcare, essendo una diretta conseguenza della presenza di acqua, può attaccarsi a quasi tutte le superfici del bagno: dal vetro del box doccia, agli specchi, dalla rubinetteria al piano del lavabo, dalla piletta agli ugelli di soffioni e doccette.

Il modo migliore per prevenire la formazione delle macchie da calcare è asciugare con un panno le goccioline e gli schizzi d’acqua. Purtroppo non è sempre possibile, per motivi di tempo, di abitudine e di praticità. Allora per togliere il calcare dopo che si è formato - senza acquistare prodotti chimici specifici, spesso costosi oltre che dannosi per te e per l’ambiente - ci sono metodi naturali, che ti consentono una perfetta pulizia in economia, ecologia e facilità. I tuoi alleati saranno 2 panni in microfibra (uno per pulire e uno per asciugare), un vecchio spazzolino da denti per i residui più incrostati, aceto o succo di limone da utilizzare in purezza o diluiti con acqua.

Poi le buone abitudini potranno darti un grande aiuto contro il calcare: per esempio, dopo ogni utilizzo, passare i vetri del box doccia con una spazzola tergivetro che elimina i residui di acqua. E circa ogni mese una veloce la pulizia con acqua e aceto, asciugando semplicemente con carta di giornale che non lascia aloni: questo suggerimento è ottimo anche per i vetri delle finestre, provare per credere.

delo blogpost pulire il bagno -panno microfibra

Panni in microfibra

delo blogpost pulire il bagno - tergivetro

Spazzola tergivetro

Sbiancare e igienizzare il WC

Un vaso del WC macchiato o incrostato dà subito una cattiva impressione del bagno. Anche utilizzando regolarmente prodotti specifici, si rischia che il vaso non sia perfettamente pulito: di nuovo, i rimedi economici e amici dell’ambiente possono venire in tuo soccorso.

Per sbiancare il WC e al contempo eliminare i cattivi odori puoi usare il bicarbonato: cospargilo sulle pareti del WC, lascia agire qualche ora e poi strofina con lo scovolino, anch'esso cosparso di bicarbonato, con vigore. Aziona lo scarico e il gioco è fatto.

Invece per pulire il coperchio del WC puoi passare una soluzione di acqua calda e sale: pulito e igiene perfetti.

Altra aiutante di tutto rispetto, anche se da utilizzare con attenzione (ad esempio, ricorda che corrode le cromature) è la candeggina, che ti assicura superfici pulite, igienizzate e libere da cattivi odori; inoltre puoi usarla anche sui pavimenti per un'igiene davvero sicura.

Bicarbonato

Come pulire la lavatrice

In molte case la lavatrice è posizionata in bagno, non dimenticarla nella tua routine di pulizia e manutenzione.

Innanzitutto ricordati sempre di lasciare l’oblò aperto dopo ogni lavaggio per evitare la formazione di muffe e cattivi odori.

La pulizia della lavatrice è semplice: per prima cosa dedicati alla vaschetta del detersivo. Molti modelli permettono di estrarla facilmente. Lavala sotto l’acqua corrente e, se necessario, aiutati con un vecchio spazzolino da denti e un po’ di candeggina per eliminare eventuali residui di detersivo. Poi passa un panno umido nel vano che ospita il cassettino.

Passa poi all’oblo: pulisci le guarnizioni e lo sportello sempre con un panno umido.

Non dimenticarti di pulire il filtro della lavatrice che spesso è collocato in basso, dietro a un apposito sportello che aprirai avendo cura di mettere un panno sul pavimento, perché potrebbe fuoriuscire un po' d’acqua. Svita ed estrai il filtro, sciacqualo sotto l’acqua corrente per eliminare tutti i residui. Richiudi tutto e il gioco è fatto.

Ultimo step: avvia un lavaggio a vuoto ad alta temperatura (90 gradi) mettendo del bicarbonato nel cestello: la tua lavatrice sarà così sempre pulita, profumata e perfettamente funzionante.

delo blogpost pulire il bagno - lavatrice

delo blogpost pulire il bagno - filtro lavatrice

Filtro della lavatrice

Per un bagno sempre pulito

Fare tutto in una sola volta è un pò faticoso, prova a organizzarti per piccole pulizie e controlli regolari nel tempo: imposta una tua routine che ti consentirà di avere facilmente e sempre la situazione sotto controllo e un bagno splendente, profumato e funzionante.

Vuoi saperne di più?

Scrivici, siamo a tua disposizione

    O rivolgiti ai nostri esperti per una consulenza personalizzata e gratuita

    Trova rivenditore