Come combattere il caldo estivo e l’afa

La guida per restare freschi quando fa davvero caldo

Categoria › Lettura: 5 minuti

Con l’estate arriva anche il gran caldo, che porta con sé giornate torride e qualche notte difficile. Allora come possiamo combattere calura estiva e afa? Ecco qualche consiglio facile ed ecologico per trovare un po’ di conforto.

Quando il caldo è eccessivo?

 Il caldo può diventare pericoloso quando la temperatura esterna supera i 32-35 gradi. Oppure, soprattutto per gli anziani e i più piccini,  quando l’umidità troppo alta (afa) ostacola la regolare sudorazione e rende più difficile respirare. Ma anche quando la temperatura in casa è superiore a quella, già alta, esterna: è il caso di locali poco ventilati, oppure tetti e solai non ben isolati.

Cosa bere in estate: idratarsi quando fa caldo

Tra i consigli più frequenti che sentiamo al TG nella stagione estiva, bere tanta acqua è sicuramente il più gettonato.

Mantenere una buona idratazione, soprattutto quando si suda molto, aiuta a sentirsi meglio durante tutta la giornata e garantisce un corretto bilanciamento di minerali. In effetti, con la colonnina che si avvicina ai 40°, chi non sogna una bella bibita ghiacciata? Niente di più sbagliato: un’eccessiva differenza tra la temperatura dell’ambiente e quella dei liquidi ingeriti è causa di choc per l’organismo. Nel migliore dei casi si rischia di sentire ancora più caldo, ma le conseguenze possono essere peggiori, come ad esempio la congestione.

Quindi dissetati con acqua e bevande fresche, ma mai fredde.

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - te fresco

Rinfrescarsi e dormire meglio d’estate: la doccia tiepida

Una bella doccia aiuta a rinfrescarsi e a trovare sollievo nelle calde giornate d’estate: potresti essere tentato di farne una fredda prima di andare a letto, per riposare meglio.

Invece d’estate la doccia fredda non è una buona idea: provoca la vasocostrizione, che fa aumentare la frequenza cardiaca…così a doccia finita presto ricomincerai a sudare, più di prima.

Meglio una doccia tiepida, né calda né fredda dunque, che ti regalerà una piacevole e intensa sensazione di benessere e freschezza.

A questo proposito una grande comodità è il miscelatore termostatico: con questo dispositivo, installabile anche nella tua doccia, potrai impostare con esattezza la temperatura dell’acqua che preferisci ed il miscelatore stesso si occuperà di tenerla costante per tutta la durata della doccia, anche se qualcuno in casa apre un altro rubinetto…

Il miscelatore termostatico è molto utile, non solo d’estate, ma durante tutto l’anno per regalarti sempre il massimo benessere in doccia. Delò ha un’intera gamma di miscelatori termostatici tra i quali scegliere, diversi per tipo di installazione e accessori. Se vuoi approfondire questo argomento qui trovi una guida rapida con tutte le informazioni.

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - ragazza in doccia

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - miscelatore termostatico esterno 3001005
Miscelatore termostatico esterno Delò

Rinfrescare le gambe d’estate

Acqua fredda bandita quindi? Non proprio. C’è un vecchio trucco che ti consente di alleviare la sensazione di pesantezza, gonfiore e affaticamento che può affliggere le gambe d’estate.

La tua miglior alleata in questo caso è la doccetta di casa: direziona il getto direttamente sui polpacci, alternando acqua calda e acqua fredda. In questo modo stimolerai la circolazione che con il caldo rallenta, portando a fastidiosi gonfiori. Gli esperti la chiamano ginnastica vascolare idrica.

La doccetta è molto utile anche per una rinfrescata veloce, se hai già fatto una o più docce durante la giornata.

Sul mercato esistono tantissimi modelli che differiscono principalmente per il materiale in cui sono realizzate e per il numero di getti. In generale, essendo uno strumento che va anche utilizzato a mano, materiali troppo pesanti (come l’acciaio) spesso sono sconsigliati perché, in caso cadessero accidentalmente, potrebbero provocare fastidi a te e al piatto della doccia.

Una doccetta con più tipi di getto come Delò Energy, che ne ha ben 5 differenti, massaggia il tuo corpo con la sola forza dell’acqua, per un momento di benessere a tutto tondo.

La doccetta, del tipo più adatto per le tue esigenze, è davvero un accessorio intelligente oltre che utile… e ti stupirai di quanto sia facile cambiare la tua, anche in fai da te!

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - doccetta sui polpacci
Delo - come combattere il caldo estivo e afa - doccetta energy
Doccetta Delò Energy

Risparmia l’acqua

Nonostante sia una penisola circondata dal mare, l’Italia soffre da sempre di siccità: soprattutto nelle aree meridionali e negli entroterra, la scarsità d’acqua è davvero un problema in alcuni momenti dell’anno.

A maggior ragione è importante risparmiare acqua, soprattutto durante le calde estati. Ricicla l’acqua quando puoi, ad esempio quella prodotta del condizionatore o dall’asciugatrice, che vanno benissimo per stirare o pulire.

Per aiutarti nell’esercizio quotidiano del risparmio idrico puoi scegliere per il tuo bagno e la tua cucina un miscelatore con regolatore dinamico di portata: per esempio tutta la linea Delò Maya è dotata di questo sistema che ti consente di risparmiare fino al 50% sul consumo di acqua… e di conseguenza sarà più leggera anche la bolletta.

Condizionatore o ventilatore? Quale scegliere?

Beneficiamo tutti del refrigerio portato dai sistemi di condizionamento dell’aria nelle case private, nelle auto e negli esercizi pubblici. L’aria condizionata è ormai molto diffusa, tanto da destare preoccupazioni sia dal punto di vista energetico e ambientale, sia per la salute.

Il condizionatore indubbiamente porta gran sollievo ma… producendo aria fresca per l’interno, espelle aria calda esternamente: puoi immaginare come tanti condizionatori accesi contemporaneamente contribuiscano a surriscaldare l’aria.

Il ventilatore d’altro canto non raffredda l’aria ma la aiuta a circolare: muovendola crea comunque una certa sensazione di freschezza: se ti basta alleviare la calura in momenti specifici della giornata (per esempio se sei a casa solo la mattina e la sera) il ventilatore può essere una buona soluzione.

Per quanto riguarda la salute, l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – sconsiglia di orientare il flusso di aria fredda direttamente verso di sé per evitare colpi d’aria e dolori articolari. Lo stesso vale per i ventilatori che sono comunque molto utili per trovare sollievo dal caldo, anche se l’azione dura solo per il tempo in cui sono in funzione.

In generale, l’OMS ha stabilito che idealmente la temperatura interna e quella esterna non dovrebbero avere una differenza superiore ai 7 gradi.

Se, per quanto possibile, vuoi usare il condizionatore in modo più sostenibile, scegli uno degli ultimi modelli a risparmio energetico e ricorda che puoi utilizzare l’acqua di scarico per lavare pavimenti e vetri e innaffiare, così ridurrai gli sprechi.

Se invece non hai a disposizione né condizionatore né ventilatore, prova a sfruttare le ore più fresche della giornata (notte e mattina presto) per arieggiare la casa. Mantieni invece tapparelle e persiane semichiuse e finestre serrate durante le ore di sole per impedire all’aria calda e afosa di entrare in casa.

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - condizionatore
Foto Freepik – lifeforstock
Delo - come combattere il caldo estivo e afa - ventilatore

I colpi di calore

Quando le temperature diventano davvero roventi e l’afa non dà tregua, c’è anche il rischio di incorrere nel cosiddetto colpo di calore.

E’ un repentino aumento della temperatura corporea, oltre i 40°, che l’organismo non riesce più a regolare: la pelle diventa calda e disidratata, la sudorazione si arresta e le conseguenze possono essere fatali. Alcuni tra i sintomi più comuni, assieme al calore percepito,  sono nausea, mal di testa, debolezza o stato confusionale.

Il colpo di calore può capitare a chiunque ma ci sono alcune categorie maggiormente a rischio, per le quali le conseguenze possono diventare anche gravi: in particolare chi è affetto da malattie cardiovascolari, gli anziani e i bambini devono prestare molta attenzione a non esporsi per periodi prolungati al sole e a non uscire nelle ore più calde della giornata.

In caso di colpo di calore i soccorsi devono essere tempestivi: chiama immediatamente il 112 o il numero verde che le Regioni mettono a disposizione durante l’emergenza caldo.

Ricorda inoltre che non solo gli umani soffrono di colpo di calore: anche gli animali sono soggetti a rischio. Quindi presta attenzione agli orari che scegli per la passeggiata con il cane, non lasciarlo in auto se ti fermi per lunghi periodi o per fare la spesa: nemmeno i finestrini aperti preserveranno il tuo amico a quattro zampe da questo rischio.

Se il tuo cane o il tuo gatto manifestasse i sintomi di un colpo di calore, chiama subito il veterinario: nel frattempo, portalo all’ombra ma non esporlo al getto del condizionatore e non bagnarlo con acqua fredda; attendi che il veterinario ti guidi su come gestire l’emergenza.

Delo - come combattere il caldo estivo e afa - anziano in spiaggia
Delo - come combattere il caldo estivo e afa - animali

Ansia da caldo? No grazie

Una volta passati in esami tutti gli aspetti difficili legati al caldo e capito come affrontarli al meglio, cerca di goderti la tua estate!

Non è un luogo comune ma un consiglio da parte dell’OMS: arrabbiature, inutili stress, ansie esagerate e stati di nervosismo concorrono ad aumentare la percezione del calore.

 Il caldo è già tanto: cerca di rilassarti, metti in pratica i consigli che ti aiutano a tenerlo sotto controllo e …goditi il solleone. In fondo, l’estate è fatta per il divertimento e il relax: approfittane!

Vuoi saperne di più?

Scrivici, siamo a tua disposizione

    O rivolgiti ai nostri esperti per una consulenza personalizzata e gratuita

    Trova rivenditore